Bentornati un cazzo.

Palace v Huddersfield 0-3

Il Palace aveva tutto da perdere, quindi ha perso. Ovvio. Regolare. Naturale. Ha perso male, malissimo. Zero a tre, con due gol in una manciata di minuti (23' e 26') e il terzo al 78' a chiudere una partita mai iniziata nel solito ribollente Selhurst Park.
Cosa é successo? E' successo che abbiamo iniziato la stagione con l'ennesimo nuovo allenatore, e questo non sarebbe un problema, ci siamo abituati, abbiamo iniziato perdendo, e questo non sarebbe un problema e ci siamo abituati, a memoria sono 4 su 5 gli inizi in Premier con una sconfitta, ma il grosso problema è che le questioni da risolvere sono squisitamente tattiche, chiare e limpide.

De Boer ha messo in campo il suo primo Palace ufficiale con un 343 nel quale il centrale difensivo é Scott Dann, mai stata prima scelta con Allardyce, fatica a guidare il pacchetto difensivo, non sembra in grado di far partire l'azione da dietro ed a collaborare con un inadeguato Hennessey tra i pali.
Al suo fianco é stato schierato, arrivato direttamente da Manchester, Timoty Fosu-Mensa, che svestito velocemente la tuta dei Red Devils é sceso in campo a Selhurst. Troppa fretta per un ruolo delicato in una difesa inventata per l'occasione.
Ward esterno di centrocampo nel 343 sembra parecchio a disagio, come Puncheon che si é diviso il centro del campo con Milivojevic. Quest'ultimo dopo aver giocato 3 partite di preseason, come centrale difensivo al posto di Dann, all'esordio in Premier é stato spostato di nuovo a centrocampo.

In tutta questa confusione, positivo l'esordio di Loftus-Cheek davvero uno dei migliori, ha lottato, recuperato palla, proposto gioco, notevole! Speriamo non sia solo un fuoco di paglia, oppure abbia brillato nel nulla proposto dal Palace messo in campo da De Boer.

Siamo già al bivio? Ferragosto e siamo già cercare soluzioni alternative? Si. Ci sono diversi motivi. Una preparazione estiva inadeguata, sia dal punto di vista tattico che manageriale, ha portato ad avere una squadra allo sbando alla prima giornata, con giocatori fuori ruolo, non pronti, messi in campo all'ultimo secondo. Accettabile forse se giochi in non league, non in Premier.

Non é questione di conoscere le dinamiche dello spogliatoio,lo stato di forma dei singoli, i problemi personali dei giocatori. basta dare un'occhiata a Crystal Palace v Huddersfield, spettacolo raccapricciante per i motivi sopra descritti.

Sembra quindi necessario mettere mani al portafoglio per consentire a DeBoer di applicare il suo "gioco". Per farlo, così a naso, essendo esperti tattici in canotta e fetta di cocomero in mano, pare che l'accoppiata portiere – centrale difensivo sia da rottamare. Non c'è in squadra, va comprata prima della chiusura del mercato. 
Non c'è in squadra, perché bisogna per forza giocare con questo fantomatico 343. Ecco, prendere un allenatore che porta il dogma e inserisce a forza giocatori nel suo sistema, costringendo eventualmente la società a inutilizzarne altri, svalutandoli, faccio i nomi di Tomkins,Kelly e McArthur, che comunque sotto Allardyce il campo lo vedevano e sono risultati utili a mantenere il Crystal Palace in Premier, é stata, alla luce di quello visto Sabato pomeriggio, un'operazione quantomeno curiosa. 
DeBoer in panchina é un cambiamento culturale, di mentalità del Palace, sempre visto giocare nei momenti migliori, con una solida difesa e contropiedi letali grazie alla velocità delle ali.
Mentalità che fatica anche a cambiare Selhurst Park. Ogni retropassaggio di Dann verso Hennessey era sottilineato dai buuu del pubblico, abiutato ad un gioco diverso. DeBoer vuole minestrare il pallone, tenerlo, giocarlo, anche Selhurst dovrà dare una mano in questo.
Dalle ultime notizie pare che Wilfred Zaha starà fuori dal campo per almeno un mesetto, chissà cosa si inventerà DeBoer. Il mercato é ancora aperto, e la speranza é l'ultima a morire.

L'unica bella notizia é che la prossima in Premier é a Liverpool ad Anfield Road, campo tradizionalmente amico in tempi recenti. Certo viaggiare verso Liverpool in queste condizioni non é il massimo, ma questo é il Crystal Palace,il solito  rollercoaster con DeBoer alla guida. Speriamo di metterci alle spalle Huddersfied almeno dal punto di vista del gioco, a questi punti il risultato, sarebbe un dettaglio.

Bentornati

Pronti per una nuova stagione, ancora con il badge gommoso della Premier League sulla spalla. Ormai é ben fissato lì dall'agosto del 2013. 
Sono cambiate tante cose, compresa la copertura mediatica che adesso viene offerta alle simpatiche eagles. E' cambiata anche la tipologia della preseason; dalle amichevoli di fine luglio con il Dulwich Hamlet e il manager Freedman che si dilettava anche in campo, per scampoli di match, ai tour in Sud Africa, USA e adesso Hong Kong.

Proprio per questo motivo, qui nella immensa redazione di Crystal Palace Italia é meno divertente e meno utile raccontarvi delle amichevoli, spulciare nelle cronache locali delle squadre di città di terza o quarta divisione, i forum, etc etc. Adesso é sufficiente un abbonamento satellitare e il Palace é lì in bella vista, anzi in HD, trotterellare sotto il cielo umido di Hong Kong.
Certo, poi quando iniziarà la stagione, verrà sopraffatto dal celsidiconte, il sitidiguardiola e raramente otterrà copertura adeguata, Crystal Palace Italia sarà sempre lì con voi.

A proposito di calcio vero senza adeguata copertura, segnaliamo che per il secondo turno di League Cup (Carabao Cup non la chiameremo nemmeno sotto tortura) Il Palace affronterà l'Ipswich Town in casa il 22 agosto. Ipswich che ha già eliminato il Luton Town nel terzo turno eliminatorio battendolo per 0-2.
Tornando alla preseason, un breve riepilogo: sconfitti dal Liverpool per 0-2 il 19.7 e bella vittoria per 2-0 tre giorni dopo contro il West Brom di Pulis, sempre nella turnee orientale. Al rientro in Europa, pareggio a Metz per 1-1 e stesso risultato per l'esordio di De Boer a Selhurst Park nell'amichevole contro lo Shalke04.

Domani finalmente si parte, fischio di inizio alle 3pm contro il neopromosso Huddersfiled Town. Teoricamente partenza soft, praticamente contro una neopromossa non lo é mai. Il loro entusiasmo, tu che hai tutto da perdere con l'obbligo di non perdere punti importanti, in una premier che ha l'aria di essere molto equilibrata.

Il CPFC vuole guardare avanti senza controllare gli specchietti retrovisori, per farlo DeBoer, ha fatto arrivare Jairo Riedewald dall'Olanda. Ventanni, difensore dai piedi buoni e tanta esperienza.
Altro giocatore interessante, Rubens Loftus-Cheek centrocampista ventunenne in presito dal Chelsea, e ultimissimo arrivo,altro prestito, dal ManUtd Timothy Fosu-Mensa, diciannove anni, gran fisico e tanta velocità, al servizio della difesa o forse del centrocampo del Palace.

Curiosi di vedere il primo Palace targato De Boer alla prima partita ufficiale. Meno di ventiquattro ore e lo scopriremo.


Bentornata Premier League, bentornato Crystal Palace.

Fumata bianca

Che non si tratti di un club normale ormai era sotto gli occhi di tutti da tempo. A certificarlo ci mancava solo la fumata bianca uscire dal camino di un locale nei pressi di Selhurst Park poco prima della conferenza stampa di presentazione. Tutto ciò seguiva l'ottima performance rap del presidente Steve Parish in Costa Azzurra...
Frank De Boer dunque. Già recentemente noto in Italia per la sua breve ma intensa guida dell'Inter. Tre mesi, 14 partite, poche vittorie, cinque, una delle quali, contro la Juve in casa, bastò per far sparare titoloni sull'Inter da scudetto, il metodo De Boer, l'aria nuova alla pinetina e altre stronzate del genere, seppellite poi dal cammino fallimentare in Europa League, culminato con il KO contro Hapole Beer Sheva. 

Inutile considerare i nerazzurri un banco di prova attendibile, con Pioli non andò poi meglio, anche lui costretto alla resa. 

Curiosi di verificare il buon Frank alle prese con la Premier League, dopo l'Eredivise con 4 titoli consecutivi e i tre mesi in serieA. In questo lungo periodo di posizione vacante, (Sam Allardyce si era dimesso il 24 Maggio) non era forse il primo della lista. Veniva dopo Marco Silva accasato al Watford, Mauricio Pellegrino, finito al Southampton e il gettonatissimo Sean Dyche from Burnley.

Lui si dice contento, orgoglioso e blablabla, tutto il frasario di rito a corredo. Vediamo qualche passaggio fondamentale della sua conferenza stampa:

Potenziale: Il Crystal Palace come tutti i club della Premier ha un sacco di soldi da spendere per crescere e in prospettiva diventare un club con una buona stabilità in Premier. Qualcosa di più della lotta per non retrocedere sarebbe l'obiettivo, senza strafare.
Tempo per prepararsi: Una preseason di 6 settimane é abbastanza, Si parte sul serio il 12 Agosto. Siamo in linea con i piani. Ho le mie idee, il mio stile di gioco, che deve far divertire i tifosi caldi e numerosi. La squadra deve conoscere almeno due tre sistemi di gioco, c'è abbastanza tempo per essere pronti.
Zaha: Giocatore chiave. Si vede che ama giocare con Crystal Palace. E' quel tipo di giocatore per cui vai a vedere una partita allo stadio. Potrà essere molto importante per noi.
Giovani: Il Palace ha una Academy di primissimo livello. Ai giovani darò le giuste possibilità. Come ho fatto all'Ajax. E' giusto che i giovani possano aspirare a giocare in prima squadra. I tifosi devono poter vedere i giocatori come i loro figli, L'esempio é ancora Zaha.
Differenze tra Olanda e Inghilterra: L'intensità é maggiore in Premier. Cercheremo di essere in forma per il 12 Agosto.
Selhurst Park: Bisogna migliorare il rendimento interno se non si vuol lottare per la salvezza. I fan ci daranno una grande mano. Non vedo l'ora di mettermi in panchina e sentirli motivare la squadra.

In bocca al lupo Frank De Boer.

PS: Presentata anche la seconda maglia, nera con banda orizzontale rossoblu. Non male. Accompagna la prima maglia che torna ad essere con le classiche strisce verticali rossoblu e gli inserti gialli. 

Pre Season

Si parte sabato 15 Luglio contro il Maidstone fuori casa, si giocherà l'Asian Trophy ad Honk Kong Mercoledì 19 Luglio contro il Liverpool e Sabato 22 Luglio contro Leicester o West Brom. Rientro a casa per l'esordio casalingo contro lo Shalke04 sabato 5 Agosto prima dell'inzio della Premier fissato il 12 Agosto ad Huddersfield.