Avanti in coppa di lega in attesa del Bournemouth

Dopo lo 0-0 casalingo contro il Newcastle il Palace conquista l'accesso al quarto turno della Carabarao… vabbè della Coppa di Lega.
In campo a The Hawthorns contro il WBA Townsend e altri 10; Guaita per adesso retrocesso a portiere di coppa, van Aanholt e Ward esterni, Riedewald e Kelly centrali, Kouyaté in mezzo al campo, Schlupp Puncheon Meyer a centrocampo con l'altro uomo di coppa, Sorloth centravanti e appunto… Townsend. 
Andros Darryl Towndsend, ispiratissimo, croce e delizia di ogni tifoso, di ogni allenatore, era in serata ispirata, ne aveva  voglia; si é visto subito in apertura di match, prende palla alla propria trequarti, la porta ai 25 metri opposti e scarica un sinistro a giro imprendibile per Myhill. Nel finale la chiude con una penetrazione in area, dribbling controdribbling e palla imprendibile con un destro sul secondo palo dall'interno dell'area tra una selva di gambe. In mezzo, tanto gioco, tanti assist non sfruttati, chiedere ancora ad Ayew per l'occasione, insomma tanta qualità e tanta sostanza. Il problema é che già questa sera con il Bournemouth potrebbe apparire nella sua versione migliore, quella evanescente.
Tra i due gol di Townsend segnaliamo anche lo 0-2 di van Aanholt, recupera un pallone in attacco arriva al limite dell'area e di sinistro a mezza altezza sul primo palo fa secco Myhill. Oltre le reti, c'è stata una partita gestita dal Palace, con una linea difensiva tutta nuova che pur non concedendo molto agli attacchi del WBA era in apprensione e spazzava via subito il pallone senza fronzoli per evitare problemi più seri. Bravo Sorlhot che si abbassava fino ai 25 metri per recuperare palloni e far ripartire l'azione agevolando la difesa. Insomma vittoria abbastanza facile in attesa del prossimo turno, nel quale affronteremo il Middlesbrough in trasferta il 29 Ottobre.
Stasera si gioca in Premier, a Bournemouth, diretta su SKY alle 21. Poche novità di formazione su un campo che per adesso ci ha regalato punti e soddisfazioni, ma almeno in questo campionato le sta regalando anche ai cherries. Arbitro Mike Dean che quest'anno ha già diretto l'esordio in Premier a Craven Cottage. Appuntamento su SKYSPORT alle 21.



Crystal Palace v Newcastle United 0-0

Per essere il mitico calcio inglese, tra polemiche prepartita e lanci di bottiglie nel post, non ci siamo fatti mancare nulla nell'uggioso pomeriggio di Selhurst Park.
Si conferma la tradizione negativa contro i Magpies, una vittoria nelle ultime 11 partite, 5-1 nel novembre del 2015. 
Si parte con Wilfred Zaha che non si sente tutelato dagli uomini in nero della FA, intervista rilasciata in settimana, nella quale racconta di come ottenga falli fischiati a favore solo se accompagnati da un certificato medico. Si continua con Benitez, manager del Newcastle, sorpreso del fatto che Zaha non sia sanzionato per queste dichiarazioni e si chiude con Wan-Bissaka colpito da una bottiglia lanciata dal settore ospiti di Selhurst Park. 
La magia del calcio inglese. 
Tornando a cose di campo, le Eagles si presentano con Kouyatè titolare e Ayew punta centrale; per il resto difesa classica con Hennessey in porta (quarto clean sheet stagionale, due di fila) e linea difensiva composta da Wan-Bissaka Tomkins Sakho van Aanholt. In mezzo al campo al solito McArtur (rinnovo in vista per lui) e Milivojevic. Zaha e Townsend a supporto di Ayew. Si parte benissimo, van Aanholt e Wan-Bissaka spingono sulle fascie, Zaha cerca spazio da entrambe le parti e arrivano i cross, mal sfruttati da McArtur. Unica occasione clamorosa per i Magpies con Tomkins che regala la palla ad Ayoze Perez ai 30 metri, per fortuna lo spagnolo calciava in bocca a Hennessey che bloccava comodamente a terra, per il resto una modesta collezione di calci d'angolo per loro. 
Palace vicino ancora alla rete, ma Kouyate calciava di piattone destro, dal semicerchio dell'area di rigore, comodo e lento per Martin Dubravka, ancora un'ottima prestazione per il portiere ospite a Selhurst Park, si vede che l'atmosfera seppur rarefatta dall'assenza dei Fanatics, ispira molto.
Difficile tenere a bada van Aanholt e le sovrapposizioni di Zaha, se non con il fallo. Su una di queste punizioni l'ottimo Milivojevic fa filtrare un pallone insidioso che colpisce il palo pieno alla sinistra del portiere. Poche volte si entra palla al piede in area nel primo tempo, tanti cross ma mira di testa sempre sbagliata, chiedere ad Ayew per maggiori dettagli.
Nella ripresa sempre sulla sinistra Palace più incisivo, ma la sostanza é poca, migliorano le cose con l'ingresso di Meyer al minuto 63. Van Aanholt avrebbe un'ottima occasione, ma viene mangiato dal recupero dei difensori del Newcastle, Townsend recupera una palla sulla linea di fondo tenuta in campo da un paio di fili d'erba, cross sul secondo palo, Dubravka fuori causa, Sakho a porta vuota in area piccola mette sul fondo, nel finale McArthur non riesce a chiudere sul secondo palo un suggerimento di Zaha. Si chiude con i magpies festanti in campo e fuori per il punto raccolto e la delusione di quelli Eagles per l'occasione buttata di spingersi nelle zone più alte della classifica.
PS: di Huddesfield v Palace non ne abbiamo parlato, diverse richieste del come prendere i biglietti, risponderemo a tutti, compatibilmente col lavoro. Di professione non sono sognatore tra Croydon, Miami e la Toscana. 





Filotto di sconfitte (three in a row)

Filotto di sconfitte in campionato, inframezzato dal passaggio di turno in Coppa di Lega ai danni dello Swansea. Liverpool e Watford e ancora Southampton in casa.
Quella con i Reds é stata la partita che ha preoccupato di meno, causa la forza degli avversari, soprattutto visto e considerato che i ragazzi di Klopp hanno conquistato i tre punti dopo aver aperto la partita con un rigore generoso fischiato dalla nostra conoscenza Oliver. Si, quello lì, quello con un bidone della spazzatura al posto del cuore. Al netto del tuffo di Salah, il Palace si é reso pericoloso solo su un paio di occasioni estemporanee, una delle quali un bel sinistro da 25 metri di Townsend che ha colpito la traversa. Liverpool sempre con il pallino del gioco, con l'idea che il gol prima o poi arrivasse e con la speranza concreta di bloccarli sul pareggio. 
Col Watford é successo di tutto, partita apertissima con occasioni di qua e di là, troppi errori in fase offensiva del Palace e match deciso dalle pregevoli conclusioni di Pereira e Holebas. Al Palace non é bastato il gol di Zaha, ma si tratta di una partita che poteva concludersi con qualunque risultato. Casomai poteva essere adatta all'impiego di Max Meyer dall'inizio e non solo al posto di Schlupp a partita in corso.

Il passaggio di turno in Carabarao Cup, meglio detta Coppa di Lega, firmato da Sorlhot faceva tornare il sereno dalle parti di Copers Cope, squadra rivoltata come un calzino da Mr.Roy. Dentro Guaita, Innis, Meyer titolare con l'altro nuovo acquisto Kouyate.

Si torna ancora a Selhurst Park, ospite gradito i Saints di Mark Huges e arriva la terza sconfitta di fila in campionato. Niente di preoccupante perché la squadra crea le occasioni ma si trova di fronte ad un Alex McCarty in stato di grazia, forse esaltato anche dalla convocazione in nazionale. 
Molto preoccupante perché Benteke sta diventando centravanti generoso. Quando i centravanti diventano generosi poi non segnano e non fanno segnare. Dopo il vantaggio Saints firmato Ings pochi secondi dopo l'inizio del secondo tempo, Hennessey (ottima partita anche la sua) neutralizzava un calcio di rigore e giocare contro una delle squadre più rimontate della Premier, 24 punti persi da posizione di vantaggio, autorizzava il sogno di rimetterla in piedi. Sogno che é rimasto tale, complice anche l'assenza di Zaha per infortunio all'adduttore, nella rifinitura di venerdì. Senza di lui, non si cava un ragno dal buco. 

Compiti a casa per Mr.Roy in questa prima pausa di stagione:
  • Integrare i nuovi acquisti, soprattutto Meyer e Kouyate.
  • Rendere la squadra meno dipendente da Zaha. 
  • Migliorare la solidità difensiva, mascherata da un sorprendente avvio di stagione di Hennessey. 
Resta il fatto che questo filotto negativo é anche frutto del caso, al contrario del terribile inizio di stagione dove la confusione tattica regnava sovrana.
Capitolo a parte merita la questione del Block E. Ne riparliamo, visto che c'è la pausa della nazionale. Il Palace ripartirà da Huddersfield, Sabato 15 settembre 3PM. Il 25 dello stesse mese, si tratta di un martedì sera, affronterà in trasferta il West Brom, per il terzo turno della Coppa di Lega nell'orario classico delle 7:45.